Come diventare copywriter

//Come diventare copywriter

Come diventare copywriter Copywriter un po’si nasce, un po’ si diventa

C’era una volta una bambina che amava scrivere, e oggi c’è una copy.
Il copywriter è uno di quei lavori che si hanno nel DNA.
È un’attitudine che si possiede di default, come per un cantante o un pittore.
Si può sempre imparare ad essere intonati e ad usare gli acquarelli. Si può anche diventare discretamente bravi. Ma solo se lo si fa da qualcosa che nasce dal cuore ci si potrà distinguere e realizzare “prodotti” di qualità.

Allora non sapevo cosa significasse la parola copywriter. Anzi, probabilmente non esisteva neanche un lavoro con questo nome, ma una cosa la sapevo già: amavo scrivere.
Avevo 8 anni quando ho chiesto come regalo di Natale una macchina da scrivere (erano gli anni a cavallo tra gli ’80 e i ‘90). Credo sia il “giocattolo” con cui mi sono divertita di più.
Ho scritto libri, racconti, poesie, diari. A volte mi fingevo giornalista e ideavo interi telegiornali. Inventavo storie per la mia sorellina.
I miei temi di italiano venivano letti ad alta voce in classe come esempio di buono svolgimento (che secchiona… di quelle con occhiali e apparecchio, pure).

 

Sono cresciuta divorando libri, mi sono laureata in Scienze della Comunicazione, ho seguito workshop di scrittura creativa, ho aperto un blog.
Sì, perché va bene avere l’indole, ma bisogna anche studiare.
E alla fine, ho deciso di mettere al servizio degli altri quello che faccio meglio e con più gioia: scrivere.

Un giorno, un mio insegnante di Master disse: “Dobbiamo seguire la nostra vocazione. È un nostro dovere, sia per essere felici noi, che per fare del bene al mondo”.
Pensate che perdita sarebbe stata per tutti se Fleming, Manzoni, Canova, ma anche Celine Dion o Valentino Rossi non avessero seguito la loro vocazione.
Abbiamo il dovere di portare il nostro contributo per rendere il mondo un posto migliore e regalare agli altri qualcosa di bello, che faccia emozionare o vivere meglio. Non farlo, significherebbe privare noi stessi e gli altri di un’emozione.

Quindi, qualsiasi cosa vorreste fare, ascoltate il vostro cuore e seguite la vostra vocazione. Solo così farete cose belle.

By | 2017-02-02T11:21:29+00:00 gennaio 12th, 2017|Senza categoria|0 Comments

About the Author:

Consulente Digital Marketing

Leave A Comment